Filosofia

La Make Sustainable Company rende i propri affiliati dei veri e propri membri attivi di una "Social Factory" coordinata dalla Piattaforma Web che, attraverso gli MSHub, coadiuva le risorse territorialmente, in maniera tale da rendere agilmente realizzabili progetti complessi di innovazione tecnologica facendo da tramite tra produttori e consumatori, generando “prosumers”.

Il primo progetto messo in campo è stato quello di sviluppare una stampante 3D, la Social 3D Printer (S3DP), attualmente prodotta in 3 modelli base (S0305, S0507, S0711) radicalmente innovativa nella sua struttura, nella sua funzionalità e nella sua gestione.

La diffusione della Stampante 3D avviene tramite un sistema di distribuzione territoriale gestito e coordinato da veri e propri gangli neurali della MSC denominati “MSHub (MSH)”, i quali provvedono, in affiliazione con la MSC, a vendere le Stampanti 3D ed a fornire tutta la assistenza logistica, teorica e pratica necessaria al fisiologico sviluppo della rete. Il coordinamento della Social Factory avviene per mezzo di una vera e propria Infrastruttura Web. Un server gestionale interviene all’atto della formalizzazione della domanda di acquisto e partecipazione predisposta per coordinare le attività degli utenti, gli inviti, gli account, la newsletter, il blog, i progetti, i bandi, i Jobs, gli approvvigionamenti, la produzione, la logistica e la formazione.

MSHub_web_2
MSMaker_web_2

La MSC in qualche modo concretizza il progetto applicativo di MSO è denominato “Social Factory”, una fabbrica sociale basata sull’utilizzo una tecnologia innovativa nell’ambito della produzione di parti mediante la stampa 3D, frutto dell’esperienza maturata dal management e dal personale tecnico in attività sia industriale che scientifica.

La Social Factory:

  • è un servizio innovativo in grado di mettere in rete i “makers” e consentire loro di cooperare tramite un network gestionale che coordina le esigenze produttive;

  • mette in contatto produttori e consumatori, generando “prosumers” e sostiene ogni azienda che desidera innovare convertendo parte della sua produzione attraverso l’utilizzo della attuale stampa 3D;

  • snellisce i processi produttivi e promuove l’uso prevalente di materiale biocompatibile (PET; PLA) al fine di migliorare le performance tecnico-economiche delle soluzioni sviluppate;

  • si avvale prevalentemente della S3DP, estremamente vantaggiosa in termini di costo per Kg di materiale prodotto garantendo funzionamento senza manutenzione, semplicità, affidabilità e robustezza.